News:

Udienza alla Comunità del Pontificio Collegio Leoniano di Anagni

Carissimi sacerdoti, diaconi e fedeli della Diocesi di Tivoli, questa mattina, lunedì 14 aprile 2014, alle ore 12, nella Sala Clementina del Palazzo Apostolico in Vaticano, il Santo Padre Francesco ha ricevuto in Udienza la Comunità del Pontificio Collegio Leoniano di Anagni. Anche io insieme ai nostri dieci seminaristi ho avuto la gioia di partecipare a tale speciale Udienza al termine della quale ho potuto salutare il Santo Padre che ha rivolto ai presenti un discorso che mi piace far conoscere e che, in vista del Giovedì Santo, può far tanto bene anche a tutto il nostro presbiterio. Sono altresì sicuro che farà piacere leggere quanto ha detto il Papa anche a tutti gli ex alunni del Leoniano.

+ Mauro Parmeggiani

Discorso del Santo Padre

Cari fratelli Vescovi, Sacerdoti e Seminaristi,

saluto tutti voi che formate la comunità del Pontificio Collegio Leoniano di Anagni. Ringrazio il Rettore per le parole che mi ha rivolto a nome di tutti. Un saluto speciale a voi, cari seminaristi, che avete voluto venire a Roma a piedi! Coraggiosi! Questo pellegrinaggio è un simbolo molto bello del vostro cammino formativo, da percorrere con entusiasmo e perseveranza, nell’amore di Cristo e nella comunione fraterna.

Il "Leoniano", come Seminario regionale, offre il suo servizio ad alcune Diocesi del Lazio. Nella scia della tradizione formativa, esso è chiamato, nell’oggi della Chiesa, a proporre ai candidati al sacerdozio un’esperienza in grado di trasformare i loro progetti vocazionali in feconda realtà apostolica. Come ogni Seminario, anche il vostro ha lo scopo di preparare i futuri ministri ordinati in un clima di preghiera, di studio e di fraternità. E’ questa atmosfera evangelica, questa vita piena di Spirito Santo e di umanità, che consente a quanti vi si immergono di assimilare giorno per giorno i sentimenti di Gesù Cristo, il suo amore per il Padre e per la Chiesa, la sua dedizione senza riserve al Popolo di Dio. Preghiera, studio, fraternità e anche vita apostolica: sono i quattro pilastri della formazione, che interagiscono. La vita spirituale, forte; la vita intellettuale, seria; la vita comunitaria e, alla fine, la vita apostolica, ma non in ordine di importanza. Tutte e quattro sono importanti, se ne manca una la formazione non è buona. E queste quattro interagiscono. Quattro pilastri, quattro dimensioni su cui deve vivere un seminario.

Venerdì 04 Aprile 2014 09:00

Nuovo Consiglio Presbiterale Diocesano

Con lo scadere del Consiglio Presbiterale Diocesano nominato da Mons. Vescovo nel 2009, si è reso necessario ricostituire il nuovo Consiglio Presbiterale Diocesano. Dopo lo svolgimento di regolari elezioni e secondo quanto previsto dallo Statuto e dal Regolamento del Consiglio stesso, con Decreto del 2 aprile 2014, Mons. Vescovo, ha costituito il nuovo Consiglio Presbiterale Diocesano per il quinquennio 2014-2019 che risulta così composto:

Membri eletti dal clero:

Don Flavio Barberi, Don Angelo Maria Cottarelli, P. Adam Dzwigon, CR, Don Anacleto Giagnori, Don Dario Giustini, Don Paolo Lombardi, Don Giuseppe Orlandi, Don Andrea Pasquali, Don Leonardo Fabio Perez Martinez, Don Ernesto Rapone, Don Gianluca Zelli.

Membri di diritto:

Mons. Benedetto Serafini, P.Silvano Porta, OMV, Don Domenico Cauteruccio, Don Tancredi Ciancarella, Don Fabrizio Fantini, Don Marco Ilari, Don Mariano Licorni, P.Carlo Ruti, SCJ.

Membri di nomina Vescovile:

Mons. Salvatore Cassata, Don Mario De Simone, Don Andrea Massalongo, Don Benedetto Molinari, P. Adam Otrebski,CR.

Con Decreto del 2 aprile 2014, Mons. Vescovo ha nominato il Rev.do Don Ernesto Rapone, Segretario del Consiglio Presbiterale Diocesano.

Con Decreto del 2 aprile 2014, Mons. Vescovo ha costituito il Collegio dei Consultori per il quinquennio 2014-2019, nominandone membri:

Mons. Benedetto Serafini, Mons. Salvatore Cassata, Don Domenico Cauteruccio, Don Fabrizio Fantini, Don Mariano Licorni, Don Benedetto Molinari, P.Silvano Porta, OMV.

Il nuovo Consiglio Presbiterale si riunirà per la prima volta il giovedì 8 maggio, alle ore 9,00, presso la Curia Vescovile (Piazza S.Anna, 2 - Tivoli).

Giovedì 06 Marzo 2014 09:25

Festival della Bibbia

Carissimi, sono lieto di presentare ufficialmente alla nostra Chiesa Diocesana il Festival della Bibbia: una serie di iniziative interamente dedicate alla Parola di Dio, alla sua conoscenza ed accoglienza per saperla leggere e saper rispondere ad essa che vuol suscitare in noi la fede.

L’uomo di oggi – lo sappiamo – è alla ricerca di un senso per la sua vita, sente che vuol dare ad essa un carattere di stabilità che non risenta della fragile precarietà dei tanti tentativi “costruiti da mani d’uomo” che incontra nella sua quotidianità.

Con lo stesso anelito egli si rivolge a Dio, cercando, nella fede, la risposta alla domanda essenziale: «Chi sono?». Il Dio che Gesù Cristo ci ha rivelato è un Dio Trinità e dunque costitutivamente “relazione” e “parola”. Entro questa relazione viene ammesso anche l’uomo. Dio da sempre ha scelto di intessere con l’uomo un dialogo che, nel corso della storia, ha assunto diverse forme ed ha raggiunto il vertice massimo e sublime quando la “Parola si è fatta carne” ed è venuta ad abitare in mezzo a noi in Gesù.

Seguici su Facebook
Seguici su YouTube
Feed RSS