Discorsi, interventi e lettere
Giovedì 25 Agosto 2016 09:39

Comunicato del Vescovo

Il Vescovo di Tivoli, S.E. Mons. Mauro Parmeggiani, a nome di tutti i sacerdoti e fedeli della Diocesi, esprime vicinanza e solidarietà ai Vescovi e agli abitanti delle Chiese sorelle colpite dal terribile terremoto di mercoledì 24 agosto 2016.

In particolare, in comunione con tutta la Chiesa Italiana, chiede “di raccogliersi in preghiera per i numerosi scomparsi e gli abitanti dei paesi toccati da questo drammatico evento che ci colpisce profondamente per la sua entità, per la vicinanza geografica e poiché tra le vittime si è appreso esserci anche bambini, genitori e congiunti di fedeli della Diocesi tiburtina”.

Mons. Parmeggiani, domenica 28 agosto, alle ore 17,00, celebrerà una S.Messa per tutti coloro che sono stati colpiti da tale tragico evento presso il Santuario della Madonna delle Grazie alla Mentorella.

A tutta la rete diocesana delle parrocchie, degli istituti religiosi e delle aggregazioni laicali il Vescovo domanda di impegnarsi nell’alleviare le difficili condizioni nelle quali le persone sono ora costrette a vivere.

A tal fine, Mons. Vescovo ricorda a tutti i parroci, sacerdoti, cappellani, superiori di Santuari, istituti religiosi, aggregazioni laicali e uomini e donne di buona volontà, che anche la Chiesa di Tivoli, domenica 18 settembre 2016, aderirà alla colletta nazionale promossa dalla Conferenza Episcopale Italiana e che si terrà in tutte le chiese d’Italia in concomitanza con il 26° Congresso Eucaristico Nazionale, come frutto della carità che da esso deriva e di partecipazione di tutti ai bisogni concreti delle popolazioni colpite dal terremoto.

Anche la colletta che verrà raccolta giovedì 15 settembre 2016 durante la S.Messa con la quale, a livello diocesano, si aprirà il Congresso Eucaristico Nazionale, e che il Vescovo celebrerà alle ore 20,30 nella chiesa di S.Biagio in Tivoli, sarà destinata alla solidarietà con le vittime del devastante evento sismico.

Tutte le offerte che verranno raccolte o che già si volessero far pervenire saranno da consegnare quanto prima all’Ufficio Economato della Diocesi di Tivoli (Piazza S.Anna, 2 – 00019 Tivoli) o versate:

sul Conto Corrente Postale N° 37463007 intestato a Ufficio Amministrativo Diocesano – Tivoli;

o tramite bonifico bancario sul Conto Corrente aperto presso il Credito Cooperativo di Palestrina

IBAN: IT49N0871639450000007071823

intestato: Diocesi di Tivoli;

specificando la causale: TERREMOTO CENTRO ITALIA  

La Caritas diocesana, Piazza S.Anna, 3 – Tivoli (Tel. 345/1470164; Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ) rimane comunque disponibile per informazioni circa eventuali forme di aiuto di generi di prima necessità e soccorso volontario che dovranno essere coordinati con Caritas Italiana e Caritas Lazio.

Carissimi,

come saprete, dal 15 al 18 settembre p.v. si terrà a Genova il XXVI Congresso Eucaristico Nazionale sul tema: L’Eucaristia sorgente della missione: «Nella tua misericordia a tutti sei venuto incontro». A questo importante appuntamento che si colloca all’interno dell’Anno giubilare, indetto da Papa Francesco per invitare sia i singoli che le comunità ad aprirsi in modo più convinto e generoso al dono della misericordia di Dio, sorgente inesauribile di ogni rinnovamento personale e comunitario, anche la nostra Diocesi sarà presente con una Delegazione ufficiale che io stesso guiderò.

A differenza degli scorsi Congressi Eucaristici nazionali, quello di Genova, prevede nel proprio programma un momento che sia celebrato a livello di Chiesa locale affinché anche coloro che non potranno per evidenti motivi (economici, pastorali, di distanza, ecc.) prender parte alle giornate che avranno luogo nel capoluogo ligure possano sentirsi coinvolti ed uniti alla Chiesa Italiana che, tramite i suoi rappresentanti, in quei giorni si riunirà per celebrare ed adorare la SS.ma Eucaristia affinché si rinnovi nel cuore di tutti il desiderio di uscire da se stessi per annunciare la misericordia di Dio che in Gesù a tutti è venuto incontro.

Con questa mia sono pertanto ad invitarvi all’Inizio del Congresso Eucaristico nella Diocesi di Tivoli che avrà luogo giovedì 15 settembre 2016, alle ore 20,30, presso la chiesa di S.Biagio in Tivoli (Piazza del Plebiscito) dove celebrerò la S.Messa alla quale seguirà una Processione Eucaristica fino alla chiesa di S.Maria Maggiore (Piazza Trento) dove da oltre un anno la SS.ma Eucaristia è solennemente esposta in modo permanente affinché ad ogni ora del giorno o della notte i fedeli possano adorarla.

Le offerte che verranno raccolte durante la S.Messa del 15 sera, e che saranno raccolte – secondo le indicazioni offerte oggi dalla Conferenza Episcopale Italiana - anche nella rete delle nostre parrocchie, cappelle, istituti religiosi e aggregazioni laicali durante tutte le S.Messe di domenica 18 settembre 2016, al termine del Congresso Eucaristico Nazionale, dovranno essere consegnate al più presto presso l’ufficio Economato diocesano (Piazza S.Anna, 3 – 00019 Tivoli) ed andranno a costituire l’opera di Misericordia che si vuole realizzare come segno concreto del medesimo Congresso. Esse saranno devolute tramite i giusti canali indicati da Caritas Italiana e CEI alle popolazioni di Rieti, Ascoli Piceno e Fermo che questa mattina, come tutti ormai sappiamo, sono state vittime di un terribile e devastante terremoto.

Esorto pertanto tutti a partecipare a questo momento. Le Confraternite potranno partecipare indossando i propri abiti confraternali. Chiedo ai Parroci di avvertire i loro fedeli nelle domeniche precedenti.

In attesa di incontrarvi numerosi a questo appuntamento spirituale in comunione con tutte le Diocesi d’Italia, colgo l’occasione che mi è data per porgerVi un cordiale saluto. Con la benedizione del Signore

                                                                                  + Mauro Parmeggiani

                                                                                      Vescovo di Tivoli

Martedì 16 Agosto 2016 09:16

Parole al termine dell'Inchinata 2016

Tivoli, Piazza Trento, Domenica 14 agosto 2016

 

Signor Sindaco, illustri autorità, cari sacerdoti, fratelli e sorelle!

Siamo giunti al termine della processione dell’Inchinata dell’Anno Santo della Misericordia.

Sono davanti a noi, rivolte l’una davanti all’altra, le Icone del Santissimo Salvatore e di Maria, la perfetta ascoltatrice della Parola di Dio, Colei che ci insegna che ascoltare la Parola significa metterla in pratica.

Tra poco l’inchino e l’entrata in chiesa delle due immagini ci rimanderanno al mistero che da tanti secoli, ogni anno, viene qui rappresentato: quello dell’Assunzione al Cielo di Maria in anima e corpo. Il Salvatore, infatti, non poteva permettere che dopo la morte, la sua Madre conoscesse la corruzione del sepolcro e per questo L’ha assunta in Cielo in anima e corpo. Così Maria anticipa quanto accadrà a noi. Dopo la morte anche noi, se avremo creduto, se avremo ascoltato e messo in pratica la Parola di Dio, se avremo almeno cercato con tutte le forze di essere misericordiosi come il Padre nostro che è nei cieli, parteciperemo della perfetta comunione che c’è in Dio con la nostra anima e, alla fine dei tempi, anche con il nostro corpo.

Tivoli, Piazza Palatina, Mercoledì 10 agosto 2016

 

Signor Sindaco, illustri autorità, cari sacerdoti e diaconi, fratelli e sorelle nel Signore.

Al culmine di questa processione con l’insigne reliquia di San Lorenzo, siamo giunti al momento nel quale, per sua intercessione imploro da Dio la Sua benedizione alla nostra città.

Vorrei quest’anno implorare la benedizione di Dio sulla città per tre categorie di persone in particolare:

per chi la serve;

per chi vi abita e la vive;

per chi – e siamo tutti, nessuno si senta escluso – la dobbiamo costruire.

Carissimi,

mentre invio a tutti i sacerdoti e fedeli della Diocesi la Nota pastorale sull'Iniziazione cristiana nella Diocesi di Tivoli Cristiani non si nasce ma si diventa, sono fin d'ora ad invitare tutto il popolo di Dio alla sua presentazione e consegna ufficiale che avrà luogo presso il Santuario di N.S. di Fatima in San Vittorino Romano nel pomeriggio di Domenica 11 settembre p.v., dalle ore 15,30 alle ore 18,00.

Sarà con noi per illustrarci lo spirito che ad essa è sotteso Don Giorgio Bezze, dell'Ufficio Catechistico della Diocesi di Padova, che i sacerdoti della Diocesi hanno già avuto modo di conoscere durante un anno intero che abbiamo dedicato alla riflessione in vista degli orientamenti raccolti e presentati nella Nota che, con fiducia, consegno alla nostra Chiesa diocesana.

In quel pomeriggio, dopo un momento di preghiera e la relazione di Don Bezze, ascolteremo anche il Direttore del nostro Ufficio catechistico, Don Gianluca Zelli che già ha preparato durante l'anno i nostri catechisti ad accogliere la Nota la quale ha l'unica ambizione di proporre un cammino cristiano serio a quanti vengono battezzati, cresimati e comunicati, coinvolgendo i loro genitori e tutta la comunità cristiana fin dal momento della richiesta del Battesimo. Un coinvolgimento che continuerà anche dopo la celebrazione del sacramenti dell'Iniziazione che non sono il termine della vita cristiana ma delle tappe significative per affrontare con la consolazione e la presenza vivificante della Grazia di Dio che ci viene comunicata attraverso i sacramenti della Chiesa, tutta la vita cristiana. Vita di gioia, di comunità, di relazioni fraterne, di misericordia continuamente ricevuta e donata. Al termine dell'Incontro dell'H settembre io stesso consegnerò ufficialmente la Nota pastorale sulla quale lavoreremo insieme, aiutati dall'Ufficio catechistico, per la sua attuazione nelle nostre comunità affinché nel giro di tre anni si giunga a regime.

Attendo dunque tutti i sacerdoti, i catechisti, le consacrate e i consacrati, i diaconi permanenti, i fedeli laici delle nostre comunità cristiane - in particolare i componenti dei Consigli pastorali parrocchiali - i genitori, gli insegnanti di religione e quanti a vario titolo sono impegnati nella trasmissione della fede e nell' opera educativa dei nostri fanciulli e ragazzi.

Come già è stato nelle singole Vicarie in occasione degli incontri tra parroci e catechisti, anche questo appuntamento sarà sicuramente un bel momento per dare il "La" all'anno pastorale che ci attende.

In attesa di incontrarvi numerosi all'incontro dell' Il settembre (che per i sacerdoti sostituisce il classico primo giorno della formazione permanente del Clero che quest' anno si limiterà soltanto alla mattina di giovedì 15 settembre), colgo l'occasione per porgere a tutti un cordiale saluto

+ Mauro Parmeggiani

Vescovo di Tivoli

Carissimi,

come saprete la Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti con Decreto del 3 giugno 2016, su indicazione del Santo Padre Francesco, ha elevato la memoria di Santa Maria Maddalena (22 luglio) a festa.

Pertanto, sono a trasmettervi la traduzione approvata per la lingua italiana del nuovo prefazio della festa e le modifiche da inserire nella Liturgia delle Ore così come sono stati trasmessi oggi a tutti i Vescovi italiani dalla Segreteria Generale della C.E.I.

Per opportuna conoscenza si uniscono a questa mia anche due testi di S.E.Mons. Arthur Roche, Segretario della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti a commento della festa e del nuovo prefazio.

Già il prossimo 22 luglio si celebrerà pertanto la festa e si utilizzeranno i nuovi testi liturgici.

Grato per l'attenzione, porgo a tutti un cordiale saluto

+ Mauro Parmeggiani

Vescovo di Tivoli

Martedì 31 Maggio 2016 10:42

Giornata per la Carità del Papa

Carissimi,

domenica 26 giugno 2016, in prossimità della Solennità dei Santi Apostoli Pietro e Paolo, in tutta la Chiesa Italiana sarà raccolto il cosiddetto Obolo di San Pietro. Le collette di tutte le SS.Messe di quella domenica saranno dunque devolute anche nella nostra Diocesi alla carità del Papa.

Come ricordava alcune settimane or sono Papa Francesco, l'Obolo di San Pietro è segno della partecipazione alla sollecitudine del Vescovo di Roma per le diverse forme di povertà che attraversano la città dell'uomo. La prossimità al Successore di Pietro si esprime, infatti, anche nel sostegno economico alle attività del suo ministero di pastore della Chiesa universale. Con questo spirito domenica 26 giugno in tutte le parrocchie, i santuari, le rettori e e cappelle della Diocesi come degli Ospedali o dei Cimiteri, chiedo che si celebri la Giornata per la carità del Papa.

I dati della raccolta relativi al 2015, nella nostra Diocesi, ammontano ad Euro 4.735,00 (395,49 Euro in meno rispetto all'anno precedente) ma sono convinto che possiamo sostenere la carità del Papa in maniera assai più significativa.

Grato fin d'ora per quanto farete, invito tutti a consegnare le offerte raccolte presso l'Ufficio economato della Diocesi (P.za S.Anna, 2 - 00019 Tivoli) ricordandovi che questa è una delle Collette imperate (e quindi non opzionale) per tutta la Chiesa universale.

Nello stesso giorno e anche mercoledì 29 giugno, Solennità dei Santi Apostoli Pietro e Paolo, invito a pregare per il Papa in tutte le parrocchie e chiese della Diocesi.

Con viva cordialità

+ Mauro Parmeggiani

Vescovo di Tivoli

Discorso di S.E.Mons. Mauro Parmeggiani,

Vescovo di Tivoli,

in occasione dell’incontro con il Consiglio Comunale di Tivoli

durante la sua Visita Pastorale

Tivoli, Palazzo San Bernardino, 20 maggio 2016

 

Signor Presidente del Consiglio Comunale,

Signor Sindaco,

illustri Signori e Signore qui presenti,

innanzitutto grazie per le cortesi espressioni di accoglienza che avete voluto rivolgermi in occasione di questo incontro che vorrei definire “tra amici” che, pur con responsabilità e competenze diverse, hanno a cuore il bene delle persone che abitano in questo Comune al di là delle appartenenze religiose, delle ideologie, delle provenienze geografiche e culturali e degli stili di vita personali poiché anche alla Chiesa sta a cuore ogni uomo, tutto l’uomo e tutti gli uomini.

Nei giorni scorsi qualcuno mi ha domandato il perché di questa visita? E’ semplice: dal gennaio 2011 ho iniziato uno degli atti tipici di ogni Vescovo: la Visita Pastorale alle sue comunità parrocchiali. Partito dalle parrocchie più lontane dal centro della Diocesi, sono giunto in questo periodo nelle Parrocchie del centro cittadino dove, il 13 novembre prossimo, in concomitanza con la visita all’ultima Parrocchia che incontrerò – quella della Cattedrale – e la chiusura dell’Anno Santo della Misericordia, concluderò anche la Visita Pastorale a tutte le 84 parrocchie della Diocesi.

Nonostante qualcuno mi avesse suggerito di limitarmi a visitare solo le realtà più strettamente ecclesiali, ho invece deciso di andare “oltre” – in “uscita” come direbbe Papa Francesco - con la speranza di gettare ponti di amicizia leale, dialogo, ricerca insieme delle strade migliori da percorrere con tutti e non solo con gli appartenenti alla vita attiva delle comunità ecclesiali per lasciarmi ferire dalla realtà dopo averla ascoltata meglio e impegnare maggiormente i miei sacerdoti, i diaconi e i tanti fedeli a trovare in ogni ambito le strade migliori per raggiungere insieme il bene comune mettendo, da parte nostra, a disposizione di tutti ciò che la Chiesa Cattolica è ed ha. Impiegando anche più tempo del dovuto ho così potuto visitare molti luoghi di lavoro, di sofferenza e malattia, il REMS di Subiaco ossia i detenuti ed il personale di custodia del nuovo ospedale psichiatrico giudiziario, molti centri anziani, le pro loco, associazioni sportive e bande musicali di molti paesi, tutte le scuole di ogni ordine e grado, le caserme delle forze dell’ordine, molti ammalati nelle loro case, le famiglie, e tutti i Consigli Comunali dei Comuni che da Guidonia ad Arcinazzo, da San Vittorino Romano e i Giardini di Corcolle – in Comune di Roma (certo lì mi sono limitato alle autorità circoscrizionali) – fino ad Arsoli, compongono il diversificato territorio della Diocesi di Tivoli.

Carissimi,

domenica 17 aprile con tutta la Chiesa celebreremo la 53? Giornata Mondiale di preghiera per le vocazioni. In quel giorno tutti siamo invitati a pregare perché ciascuno scopra la bellezza di sentirsi chiamato a servire Dio e i fratelli secondo la propria specifica vocazione e sperimentando – ve lo confido per esperienza personale - la gioia che solo nel seguire il Signore ricco di Misericordia e  che chiama senza nostri meriti particolari, si può trovare.

Tutti siamo amati infinitamente dalla Misericordia di Dio. Da questa consapevolezza nasca la risposta del nostro piccolo amore all’Amore grande di Dio. Domenica 17, dunque, preghiamo perché ogni cristiano, consapevole di come Dio lo ami, aiutato dalla Chiesa che è “mamma”, risponda generosamente alla propria chiamata particolare, incamminandosi sulla propria via della gioia!

Il 17 chiediamo in ogni Messa, nella preghiera personale e comunitaria, che ciascuno scopra come - in quanto battezzato - nella Chiesa ha un modo suo proprio, ma utile per tutti, per rispondere alla Divina Misericordia.

Nella preghiera domandiamo al Signore che nella Chiesa non manchino mai numerose e sante vocazioni di speciale consacrazione: preti, diaconi, consacrati e consacrate.

Domenica 17 nella nostra Diocesi celebreremo anche la Giornata per il Seminario. Per grazia di Dio, nelle nostre comunità, il Signore continua a non far mancare giovani che si stanno preparando al sacerdozio. Preghiamo per le loro vocazioni e chiediamone altre poiché sappiamo bene che senza il prete non c’è l’Eucaristia che fa la Chiesa. In quel giorno invito tutti a realizzare una Colletta. L’offerta delle Messe di domenica 17 siano tutte versate all’Economato della Curia a favore dei nostri seminaristi che un giorno – speriamo vicino – saranno i nostri preti configurati a Cristo Buon Pastore.

Grato per come risponderete a questo appello con la preghiera e la carità, di cuore benedico.

 

+ Mauro Parmeggiani

Vescovo di Tivoli

Tivoli, Chiesa di Sant’Andrea Apostolo, Venerdì 25 marzo 2016

 

Signor Sindaco, illustri autorità, caro Don Leonardo e sacerdoti qui presenti, amici della Confraternita di Santa Maria del Ponte e delle altre Confraternite, fedeli tutti!

Il Venerdì Santo è sempre un giorno che ci chiama a riflettere sul grande amore che Dio ha avuto e ha per noi!

Abbiamo percorso le strade della nostra città con l’immagine di Cristo deposto dalla croce, di un Dio diverso da ogni altro Dio, di un Dio – il Dio di Gesù Cristo – che ha permesso all’uomo di ribellarsi a Lui usando male la propria libertà, di inchiodarlo sulla croce, di eliminarlo dalla prospettiva della propria esistenza. Ma nonostante tutto, Lui, il nostro Dio, il Dio di Gesù Cristo, è rimasto fedele all’uomo e ha continuato e continua a riversare su di lui la sua infinita Misericordia.

  • «
  •  Inizio 
  •  Prec. 
  •  1 
  •  2 
  •  3 
  •  4 
  •  5 
  •  Succ. 
  •  Fine 
  • »
Pagina 1 di 5

FEED CHIESA CATTOLICA

Seguici su Facebook
Seguici su YouTube
Feed RSS

Questo sito utilizza cookies per migliorare le prestazioni di visualizzazione... To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information