Omelie
Martedì 14 Marzo 2017 13:45

Omelia 12 marzo 2017

Tivoli, chiesa di Santa Maria Maggiore, Domenica 12 marzo 2017

 

Carissimi fratelli e sorelle,

la nostra Chiesa diocesana vive oggi un momento bello.

Due nostri giovani: Alessandro – della Parrocchia di San Bernardino da Siena e Madonna della Fiducia – e Marco – di questa comunità parrocchiale – dopo alcuni anni già vissuti presso il Seminario Regionale di Anagni, davanti alla loro Chiesa diocesana, tra poco esprimeranno pubblicamente il loro proposito di portare a termine il cammino di formazione spirituale e di preparazione per assumere a suo tempo il ministero che verrà loro conferito tramite il sacramento dell’Ordine: prima del diaconato e poi del presbiterato.

Martedì 14 Marzo 2017 13:44

Omelia I Domenica di Quaresima 2017

Tivoli, Basilica Cattedrale di San Lorenzo Martire, Domenica 5 marzo 2017

 

Carissimi fratelli e sorelle,

mercoledì scorso abbiamo iniziato insieme la Quaresima, i quaranta giorni che ci condurranno alla celebrazione della Pasqua, alla celebrazione della grande Veglia Pasquale – nella notte tra il Sabato Santo e la Domenica di Pasqua – durante la quale con tutti i battezzati rinnoveremo le promesse del nostro battesimo – ossia di rinunciare al male, al peccato, a Satana, per dire solennemente che crediamo in Dio Padre, Figlio e Spirito Santo – e ricorderemo come grazie al Battesimo, la Cresima e l’Eucaristia, l’amore fedele di Dio per la sua creatura non è venuto meno nonostante il proprio peccato, nonostante il nostro peccato! Ricorderemo con gratitudine il dono dello Spirito Santo, frutto della morte e risurrezione di Gesù, venuto a noi nel Battesimo, nella Cresima e che viene a noi ogni domenica nell’Eucaristia per comunicarci il perdono dei peccati ottenutoci da Cristo e la certezza che dopo la morte la nostra vita continuerà eternamente con Dio e in Dio!

Subiaco, Chiesa di Santa Maria della Valle, Lunedì 6 marzo 2017

 

“Venite, benedetti del Padre mio, ricevete in eredità il regno preparato per voi fin dalla creazione del mondo”.

Sono le parole del Vangelo che in questo lunedì della prima settimana di Quaresima la liturgia della Chiesa ci fa ascoltare mentre diamo l’estremo saluto al nostro carissimo Don Costantino che ieri mattina, dopo un periodo di ricovero in ospedale, ha terminato il suo cammino terreno per incontrarsi con il Signore della vita in attesa della risurrezione dei corpi nell’ultimo giorno.

Mercoledì 01 Marzo 2017 20:22

Omelia del Mercoledì delle Ceneri 2017

Tivoli, Basilica Cattedrale di San Lorenzo Martire, Mercoledì 1° marzo 2017

 

Carissimi fratelli e sorelle,

iniziamo insieme anche quest’anno il cammino quaresimale verso la Pasqua.

Iniziamo la Quaresima che – con le parole di Papa Francesco – possiamo definire “un nuovo inizio, una strada che conduce verso una meta sicura: la Pasqua di Risurrezione, la vittoria di Cristo sulla morte. E sempre questo tempo ci rivolge un forte invito alla conversione: il cristiano è chiamato a tornare a Dio con tutto il cuore (Gl 2,12), per non accontentarsi di una vita mediocre, ma crescere nell’amicizia con il Signore. Gesù è l’amico fedele che non ci abbandona mai, perché, anche quando pecchiamo, attende con pazienza il nostro ritorno a Lui e, con questa attesa, manifesta la sua volontà di perdono” (Papa Francesco, Messaggio per la Quaresima 2017).

Lunedì 13 Febbraio 2017 09:15

Omelia Giornata del Malato 2017

San Vittorino Romano, Santuario di Nostra Signora di Fatima, Sabato 11 febbraio 2017

 

Carissimi fratelli e sorelle,

l’11 febbraio 1858, a Lourdes, in un piccolo paesino della Francia, ai piedi dei Pirenei, in una discarica accanto al fiume Gave, apparve la Beata Vergine Maria alla piccola, semplice e povera Bernadette Soubirous.

Da quel giorno quando diciamo Lourdes noi diciamo e pensiamo immediatamente a un luogo di incontro tra la grandezza e la piccolezza. La grandezza di Dio che,  venuto incontro agli uomini incarnandosi in Colei che fu concepita senza peccato originale per essere la degna Madre del Signore, si è incontrato con la piccolezza di Maria la quale, accogliendo in Lei il Figlio di Dio partecipa della Sua grandezza tanto che giunge ad esaltarlo, piena di stupore, con le parole del Magnificat.

Venerdì 03 Febbraio 2017 11:56

Omelia del 2 febbraio 2017

Tivoli, Basilica Cattedrale di San Lorenzo Martire, Giovedì 2 febbraio 2017

 

Con tutta la Chiesa celebriamo oggi la Festa della Presentazione di Gesù al Tempio.

Dopo quaranta giorni dalla nascita di Gesù, anche Maria e Giuseppe, obbedendo alla Legge di Mosè, si recarono al Tempio per offrire a Dio il loro primogenito.

Sicuramente quel bambino, essendo il Figlio di Dio, non avrebbe avuto necessità di essere presentato al Tempio e consacrato a Dio: lui era Dio, veniva dal Padre … Maria e Giuseppe sapevano bene come fosse avvenuta quella nascita prodigiosa, come i pastori fossero stati condotti dagli angeli ad adorarlo nella stalla di Betlemme, come i magi, guidati dalla stella, fossero stati condotti a Betlemme per adorare in quel Bambino il re dei Giudei …

Domenica 22 Gennaio 2017 13:39

Omelia alla Veglia Ecumenica 2017

Villanova di Guidonia, Parrocchia di San Giuseppe Artigiano, Venerdì 20 gennaio 2017

 

Carissimi fratelli e sorelle,

siamo qui riuniti, nel cuore dell’ottavario di preghiera per l’unità dei cristiani, per rivolgerci insieme – con forza e convinzione – al Padre affinché si realizzi il desiderio espresso da Gesù al termine della sua missione terrena, nella Sua meravigliosa preghiera-testamento che il Vangelo di Giovanni ci riporta nella quale chiese che tutti rimanessimo uniti come Lui e il Padre! Sì, anche stasera desideriamo far risuonare nei nostri cuori il Suo desiderio: “Che tutti siano uno!”.

Tivoli, Basilica Cattedrale di San Lorenzo Martire, Domenica 8 gennaio 2017

Festa del Battesimo del Signore

 

Carissimi Alessandro, Giancarlo e Vincenzo,

fratelli e sorelle!

Al termine del Tempo Liturgico del Natale celebriamo la Festa del Battesimo del Signore – inizio del ministero pubblico di Gesù –.

Dopo trenta anni di vita ritirata a Nazareth egli va al Giordano da Giovanni Battista a farsi battezzare. Gesù entrato nella storia, entra ora nella fila dei peccatori per andare a compiere un rito di purificazione tramite il lavacro con l’acqua che Giovanni amministrava invitando tutti alla conversione, al pentimento dei propri peccati per iniziare una vita nuova. Vedendo Gesù, il Battista non vuole amministrargli il suo battesimo poiché sa bene che Gesù è il Figlio di Dio, senza peccato, venuto nel mondo per salvare i peccatori. Ma Gesù gli chiede di non fare resistenza al suo desiderio affinché “adempiamo – dice – ogni giustizia”. È una frase che facciamo sempre un po’ fatica a comprendere. San Paolo nella lettera ai Romani ci aiuta a comprenderla. Dio è “giusto”, perché “giustifica”, ossia “rende giusti” gli uomini che si affidano a Lui. E Gesù è venuto proprio per questo. Per manifestare e propagare la giustizia di Dio che rende giusti. E per farlo, pur essendo innocente, si deve mettere in fila con i peccatori, divenire solidale con loro, soffrire al loro posto e così, tramite la sua solidarietà con noi – per amore –, quella solidarietà che si manifesta massimamente nella passione, morte e risurrezione, ascensione al Cielo e dono dello Spirito Santo, Gesù ci rende giusti: ci apre il cammino della giustificazione e della santità!

Tivoli, Basilica Cattedrale di San Lorenzo Martire, Venerdì 6 gennaio 2017

 

Carissimi fratelli e sorelle,

un detto popolare dice: “L’Epifania tutte le feste le porta via …”. È un modo di dire che a mio avviso non ha molto di cristiano, anzi che tradisce tutto ciò che abbiamo celebrato in questi giorni.

È vero, infatti, che da domani inizieremo a smantellare gli apparati luminosi che abbiamo istallato nelle strade e nelle piazze in vista delle festività natalizie, è vero che riprenderà il ritmo feriale della vita scolastica per i ragazzi – quest’anno posticipato di qualche giorno perché domani sarà già sabato –, o del lavoro per chi ha la fortuna di averlo. È vero che avremo meno occasioni per trovarci insieme tra famigliari, amici, colleghi per far festa … ma non è assolutamente vero che con l’Epifania tutte le feste si concludono.

Domenica 01 Gennaio 2017 19:52

Omelia del 1° gennaio 2017

Tivoli, Chiesa di Santa Maria Maggiore, Domenica 1° gennaio 2017

 

Carissimi fratelli e sorelle,

dopo la Santa Messa con la quale ieri sera abbiamo concluso davanti all’Icona della Madre di Dio – venerata in questa antica chiesa di Santa Maria Maggiore – l’anno 2016, ci ritroviamo qui, nuovamente, ai piedi della Madre di Dio e Madre nostra, per celebrare questa Eucaristia di inizio anno nuovo, per implorare il dono dello Spirito Santo con il canto del Veni Creator, lo Spirito che in Maria ha generato il Dio che si è fatto carne per noi e per la nostra salvezza. E, ancora una volta – come ieri sera e se possibile in maniera ancor più convinta – siamo qui per invocare per le nostre persone, le realtà di vita che abitiamo ed il nostro mondo, il prezioso dono della pace!

Pagina 1 di 19

FEED CHIESA CATTOLICA

Seguici su Facebook
Seguici su YouTube
Feed RSS

Questo sito utilizza cookies per migliorare le prestazioni di visualizzazione... To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information